Rassegne Stampa!
XII SVO INTERNATIONAL CONFERENCE Area Riservata
USERNAME PASSWORD
Mantienimi Collegato
ACCEDI Password Dimenticata?
Iscriviti Adesso!
Sei Un Medico?
Iscriviti adesso
Lista Completa

La nuova venezia del 7 Luglio 2010

07/07/2010

Anche il sesso non protetto può causare tumori faringei

VENEZIA. Non solo tabacco e alcol: anche il sesso non protetto può causare il cancro della cavità orofaringea, oltre che l’abuso di marijuana. Lo rivela una ricerca che verrà presentata nell’ambito della nona edizione dell’International Svo Conference on Head and Neck Cancer, in programma da domani a sabato a Mestre, promossa dalla Scuola Veneta Ospedaliera di Discipline.
 «Le giovani generazioni, più propense alla promiscuità e alla libertà sessuale, risultano essere la categoria più a rischio in questo segmento, con una incidenza maggiore per il sesso maschile», spiegano i promotori della conferenza.
 In pratica, sul banco degli imputati è il cunnilinguo. «L’incidenza dei tumori all’orofaringe è progressivamente aumentata nel corso dell’ultimo decennio - affermano - questo incremento è legato al ruolo emergente del papilloma virus umano (Hpv), in particolare del tipo 16, quale agente causale della carcinogenesi orofaringea».
 Altri fattori di rischio per l’insorgenza di neoplasie orofaringee in giovane età, secondo i ricercatori, sono l’infezione da virus dell’immunodeficienza acquisita (HIV) e l’abuso di marijuana (esseno immunosoppressore).
 I risultati della ricerca saranno evidenziati e discussi in modo approfondito durante i tre giorni del convegno internazionale.

Tratto da La Nuova Venezia online